Da assegnare 52mila euro in voucher alimentari: inviate oltre 250 domande, molte più di prima


Scaduti i termini per partecipare al terzo avviso, criteri meno restrittivi hanno favorito maggiore partecipazione. Nei prossimi giorni arriverà ai richiedenti l’Ok sul cellulare

Si è chiusa ieri alle ore 14:00 la finestra a disposizione degli atripaldesi per richiedere i buoni spesa alimentari offerti dal Governo. Sono oltre 250 le richieste presentate tramite la piattaforma online atripalda.bonuspesa.it. Di queste, più della metà sono state redatte grazie all’aiuto degli uffici delle Politiche sociali, presi d’assalto specie negli ultimi giorni.

Tra lunedì e martedì gli idonei dovrebbero ricevere l’sms di conferma sul cellulare con il pin utile per confermare gli acquisti presso i 13 punti vendita aderenti come supermercati, surgelati e farmacie. Il plafond a disposizione è di 52mila (su una somma iniziale di € 86mila), e grazie all’allargamento dei criteri di partecipazione (domiciliati e non solo residenti, disagi economici non necessariamente legati agli effetti del Covid) pare ci sia la concreta possibilità di distribuirli quasi completamente. I buoni saranno spendibili fino al 30 aprile.

Sommando i primi due avvisi, sono stati finora erogati € 33.900 ad una platea di 125 cittadini (sui 313 totali che hanno inviato la domanda), soddisfacendo solo il 40% dei richiedenti. Nello specifico, furono 80 le domande ammesse su 146 presentate per il secondo avviso in tempo limite per il Natale, e 45 su 167 invece per il primo bando (ad aprile, in pieno lockdown).



0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments