Buoni spesa, bando in scadenza


Le domande per accedere ai voucher alimentari vanno presentate entro le ore 14:00 di venerdì. Allargata la platea, disponibili 52mila euro

I locali CoWorking del Consorzio A5 di via Belli

Poco più di 48 ore è il tempo che i cittadini interessati hanno ancora a disposizione per poter richiedere i buoni alimentari. Scadrà, infatti, alle ore 14:00 di venerdì 26 marzo, il termine per presentare la domanda attraverso la piattaforma online https://atripalda.bonuspesa.it. Nella disponibilità del Comune ci sono ancora 52mila euro per le “misure urgenti di solidarietà alimentare”, su un totale di circa 86mila euro assegnati nel novembre scorso dal Governo.

I cittadini che hanno già utilizzato il portale per la richiesta di altro contributo ed ottenuto un codice PIN personale, devono presentare istanza utilizzando il codice già in loro possesso. I buoni elettronici assegnati saranno spendibili fino al 30 aprile, anche per gli eventuali beneficiari dei precedenti avvisi che non avessero utilizzato l’intero credito, nei 13 punti vendita accreditati. Potrà presentare istanza un solo componente per nucleo familiare.

Un avviso che, come preventivato, intende allargare la platea con due novità sostanziali: non ci si rivolge solo ai residenti, ma anche a coloro siano domiciliati “stabilmente” ad Atripalda – ma che non abbiano già beneficiato di buoni spesa nel proprio comune di residenza.

Non solo, tramite l’indicazione dell’ISEE, possono accedere al beneficio anche quei nuclei familiari in stato di inoccupazione, disoccupazione, e stato di bisogno, non direttamente correlato all’emergenza Covid, con un valore che si attesti entro la soglia di 9.360 euro. Per chi invece ha subito in relazione alla propria condizione lavorativa gli effetti negativi del Covid a partire dal 1° marzo 2020, l’ISEE ordinario o corrente in corso di validità va dai 9.360 euro fino a un massimo di 20mila euro.

Potranno presentare nuova istanza anche i beneficiari dei due precedenti avvisi, ma in subordine rispetto a chi non ha ricevuto alcun contributo. Il valore dei buoni viene così confermato: dai 100 € per i nuclei familiari composti da una sola persona fino a un massimo di 500 € per nuclei di cinque o più persone.

A disposizione dei cittadini l’attività di supporto per la compilazione fornita dall’Ufficio Assistenza del Comune, e per la scannerizzazione e l’invio della domanda presso i locali CoWorking del Consorzio A5 di via Belli. Entrambi i servizi vanno concordati tramite appuntamento telefonico: 0825/615314 e 335/8151624 (Comune); 0825/457163 (Consorzio A5).



0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments