Vaccinazioni Atripalda: domani attivo il Centro, ma circa la metà degli over 80 non si è prenotata


Cominceranno gli ultra ottantenni di Cesinali a cui seguiranno quelli di Sorbo Serpico, ma circa la metà degli aventi diritto non si è prenotata. Completato l’allestimento degli spazi esterni

Dopo settimane di attesa, domani mattina, alle ore 9:00, cominceranno le vaccinazioni degli over 80 anche nel Centro di Atripalda, situato in via Rapolla 65, al piano terra dell’edificio ex “Volto Santo” che da alcuni mesi ospita la sede e le attività della Misericordia.

Le somministrazioni del vaccino anti Covid-19, prodotto dalle aziende statunitensi Pzifer e BioNTech e approvato dall’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) il 22 dicembre scorso, sono cominciate in Irpinia da circa due mesi (2 gennaio) ed hanno riguardato, finora, approssimativamente 30mila persone (di cui circa 7mila hanno ricevuto anche la seconda dose), fra ultra ottantenni (circa 11mila), personale sanitario (circa 15mila) e scolastico (circa 4mila) mentre domani, lunedì 8 marzo, toccherà anche al personale delle Forze dell’ordine e delle Università.

Da segnalare che circa la metà della popolazione irpina over 80 non si è prenotata per ricevere il vaccino, con percentuali di rinuncia molto alte soprattutto negli ambiti di Solofra, Montoro, Monteforte, Montefalcione, Moschiano e Mugnano. Spiccano, invece, le adesioni massicce degli ultra ottantenni di Avellino e degli ambiti di Flumeri e Vallata.

Al Centro vaccinale di Atripalda – l’ultimo a partire i fra i 22 centri irpini insieme a Montefalcione, Montoro e Mugnano – fanno complessivamente riferimento oltre 1.200 anziani over 80, dei quali, però, risultano prenotati per la prima dose circa la metà (667). A cominciare domani a vaccinarsi saranno gli anziani di Cesinali (circa 90), a cui seguiranno quelli di Sorbo Serpico (20), Parolise (20), Salza Irpina (25), Aiello del Sabato (140) e Atripalda (circa 350), per cui, considerando una media di cento vaccinazioni al giorno (la stessa registrata finora negli altri centri vaccinali), è ragionevole prevedere che domani, lunedì 8 marzo, verranno vaccinati i cittadini di Cesinali e Sorbo, martedì quelli di Parolise, Salza e una parte di Aiello, da completare nella giornata di mercoledì. Presumibilmente, dunque, ai cittadini di Atripalda toccherà non prima di mercoledì pomeriggio o, più verosimilmente, giovedì mattina per completarsi entro domenica 14 marzo.

All’esterno del Centro di via Rapolla, in piazza Di Donato, sono stati installati questa mattina 4 gazebo, sotto i quali trovano posto 12 cubi che, insieme alle 7 panchine già esistenti, offrono la possibilità ad un totale di 26 persone di sedersi e attendere il proprio turno, mentre lungo via Rapolla, proprio davanti all’ingresso del Centro, è stato istituito un parcheggio a disco orario di 20 minuti (dalle ore 7:30 alle 18:00) per tutti i giorni fino al 31 maggio prossimo che, a occhio e croce, dovrebbe garantire la rotazione della sosta su almeno 4 se non 5 stalli.

Il Centro vaccinale di Atripalda, sito in via Rapolla 65, sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.00 alle ore 17.30. I cittadini prenotati verranno convocati tramite servizio Recall ed sms, con l’indicazione della data, dell’ora e dell’indirizzo della sede.

Secondo l’Ema (Agenzia europea del farmaco) l’intervallo di tempo fra la prima e la seconda dose del vaccino Pzifer – BioNTech non può essere superiore a 42 giorni (e non inferiore a 21 giorni), il che significa che gli anziani che cominceranno a vaccinarsi domani, riceveranno la seconda dose entro la metà di aprile.



0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments