Atripalda e l’integrazione, oggi pomeriggio dibattito aperto sul tema del giorno


Appuntamento nella chiesa di San Nicola da Tolentino alle ore 18:00, previsti interventi degli ospiti (Tomasetti, Avallone, Spagnuolo e Palladino) ma anche e soprattutto del pubblico presente

Da sx: l’assessore comunale Nancy Palladino, il capogruppo consiliare di minoranza Paolo Spagnuolo, il prof. Gennaro Avallone e l’ex assessore alle politiche sociali Concetta Tomasetti.

Atripalda e l’integrazione, declinata in ogni suo aspetto, è il tema del confronto previsto per questo pomeriggio, alle ore 18:00, nella chiesa di San Nicola da Tolentino in via Roma (piazza V. Veneto). Un dibattito a più voci, con microfoni aperti al pubblico, per discutere di un argomento di strettissima attualità che non riguarda solo i governi degli stati europei, impegnati anche tutta la notta scorsa pur di trovare un accordo che non facesse saltare i già precari equilibri dell’Unione europea, ma anche e soprattutto le realtà cittadine chiamate a fare i conti con un fenomeno di massa impossibile da ignorare.

Hanno confermato la loro presenza il prof. Gennaro Avallone, del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Salerno, esperto della materia, al quale toccherà sostanzialmente il compito di introdurre l’argomento partendo dal contesto normativo e sociale generale per calarlo della dimensione territoriale, e Concetta Tomasetti, concittadina dalla spiccata sensibilità sociale e cattolica fervente, alla quale, invece, spetterà ipotizzare l’impatto del fenomeno delle migrazioni e dell’integrazione sulla nostra realtà, sul senso di solidarietà sia percepito che reale. Gli ospiti istituzionali del confronto, in rappresentanza del Consiglio comunale, saranno l’assessore alle politiche sociali e all’integrazione Nancy Palladino, delegata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo, e l’ex primo cittadino Paolo Spagnuolo, oggi nella veste di capogruppo consiliare di minoranza, entrambi chiamati a spiegare le politiche passate, presenti e future che l’Amministrazione comunale ha messo in campo, fino ad arrivare oggi all’intenzione di aprire uno Sprar, ovvero un centro di accoglienza gestito direttamente dal Comune in collaborazione con un soggetto del terzo settore selezionato attraverso un bando pubblicato proprio pochi giorni fa.

Dopo un primo giro di opinioni, il dibattito, nelle intenzioni degli organizzatori (Pro Loco e il Sabato in collaborazione con la Confraternita di Santa Monica) dovrebbe potersi allargare al contributo dei presenti, cittadini, esponenti politici e associazioni cittadine, molte delle quali, fra cui Scout, Misericordia, Forum dei giovani, Meg, Libera, Cambia-menti e Aprea, sono state espressamente invitate a partecipare attraverso propri rappresentanti, per dare a tutti la possibilità di portare il proprio contributo e la propria esperienza.

A moderare il confronto e a dettare tempi “televisi” per dare al dibattito ritmo e sostanza ci sarà il giornalista atripaldese di PrimaTivvù e TeleNostra, Vincenzo Di Micco, mentre le riprese filmate che saranno successivamente pubblicate in rete saranno affidate Sabino Battista.

La cittadinanza è invitata caldamente a partecipare.



0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments