“Piazza Grande” rompe con il listone “Per Atripalda”


Duro comunicato di Battista e La Sala: «Clima allucinante ed intimidatorio, venute meno le più elementari condizioni per un cammino comune»

Battista e La Sala (foto Antonio Cucciniello – diritti riservati)

Nunzia Battista, capogruppo consiliare di “Piazza Grande e Raffaele La Sala, coordinatore cittadino del movimento,

mentre denunciano il clima allucinante ed intimidatorio della riunione di lunedì 13 marzo, in cui si è ufficializzato quello che evidentemente era già stato deciso in un indefinito altrove,

considerato che tali modalità hanno compromesso e negato, nella forma e nella sostanza, le ragioni stesse che erano alla base di un progetto alternativo alla giunta Spagnuolo/Tuccia;

ritenendo che sono stati trascurati tutti i percorsi necessari per realizzare una reale discontinuità di metodi e di comportamenti, e non si è tenuto conto di serie e gravi ragioni di opportunità politica;

si vedono costretti loro malgrado, per coerenza e senso di responsabilità, a prendere le distanze nette e non equivoche dal cosiddetto listone che su queste incerte premesse si va costituendo;

Pertanto, nel ribadire le considerazioni espresse nel manifesto “Per Atripalda”, ma ritenendo tradito lo spirito di quella iniziativa, alla quale essi avevano offerto idee e passione;

dichiarano che sono venute meno le più elementari e necessarie condizioni per proseguire utilmente in un cammino comune;

assicurano che il movimento politico “Piazza Grande”, continuerà a promuovere in Atripalda un confronto franco e leale sulle più urgenti problematiche cittadine (sicurezza, viabilità, aree di sosta, igiene pubblica, ambiente, spreco delle risorse finanziarie) e vigilerà sulla realizzazione del Piano Urbanistico Comunale, sulla disinvolta esternalizzazione dei servizi, sulla gestione del personale, sulla cessione del patrimonio pubblico, ecc., pronto a collaborare con quanti sono disponibili a perseguire l’auspicato cambiamento.

Nunzia Battista

Raffaele La Sala



0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
igAs
igAs
4 anni fa

Brutalità psicologica, angoscia esistenziale, labirinti burocratici e trasformazioni mistiche … altro che rivoluzione cristiana, la vostra è una rivoluzione KAFKIANA.

Arturo
Arturo
4 anni fa

Professo” Avete Stancato….
Non Vi sta mai bene nulla…
Fate lo Storico che Vi Riesce Egregiamente!!!!!