Venerdì pomeriggio alla “De Amicis” riunione del rinnovato Consiglio d’Istituto scolastico


All’ordine del giorno l’elezione del presidente e la presentazione dei nuovi orari del corso ad indirizzo musicale

È stata convocata per venerdì prossimo, 14 febbraio, la prima riunione del rinnovato Consiglio d’Istituto scolastico. Dirigente, docenti, personale ata e genitori si ritroveranno, alle ore 16:30, in una delle aule al secondo piano del plesso “De Amicis” di via Roma, per discutere del seguente ordine del giorno:

1. Lettura verbale precedente seduta;

2. Insediamento della Componente genitori del Consiglio d’Istituto per il triennio 2019/2022;

3. Nomina del presidente e del vice presidente;

4. Nomina della componente genitori della Giunta Esecutiva per il triennio 2019/2022;

5. Presentazione orario del corso ad indirizzo musicale (a cura dei docenti di strumento alle ore 17:15);

6. Costituzione commissione per il rinnovo del regolamento d’istituto (genitore – ata – docente).

La seduta, a cui possono assistere tutti i genitori degli alunni iscritti al Comprensivo, vedrà l’insediamento della componente genitori formatasi grazie alle elezioni suppletive resesi necessarie dopo le dimissioni in blocco della precedente componente e che registrarono la vittoria della lista n. 2 “Insieme si può” con il 64% dei voti sulla lista n. 1 “Insieme per una buona scuola” con l’elezione dei seguenti genitori: Gialanella Lia (219), Sarno Margherita (65), Berardino Paolo (82), Vespiano Lidia (62), Savarese Roberto (46), Della Sala Marianna (46), Giovino Luca (37) e Battipaglia Saverio (37).

Una seduta, quella di venerdì, in cui verranno affrontati, fra gli altri, due temi piuttosto caldi come l’elezione di uno dei membri della componente genitori al ruolo di presidente e la presentazione del nuovo orario del corso ad indirizzo musicale. Sul primo punto si dovrebbe registrare una larga convergenza sul nome di Lia Gialanella, la candidata di gran lunga più votata dai genitori. Separatamente, ma con le stesse modalità, si dovrebbe procedere all’elezione del vicepresidente, ruolo di norma ricoperto dal candidato più votato della lista perdente, in questo caso Margherita Sarno. Le votazioni, però, avvengono a scrutinio segreto e, perciò, le sorprese sono tutt’altro che escluse, a maggior ragione se le condizioni che hanno provocato le dimissioni in blocco della precedente componente non sono state ancora superate. Sul secondo punto, invece, si dovrebbe registrare la correzione degli orari delle lezioni di strumento musicale che risultavano, a detta della dirigente, irregolari.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code