“Un libro sotto l’albero”: parte domani l’iniziativa comunale dedicata agli studenti


Ad ogni alunni del Comprensivo verrà donato un romanzo. Il vicesindaco Nazzaro: “La cultura è fondamentale”

“Un libro sotto l’albero”: inizierà domani mattina la distribuzione dei libri donati dall’Amministrazione comunale a tutti gli studenti dell’istituto comprensivo “De Amicis-Masi”. L’iniziativa, nata da un’idea del vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione Anna Nazzaro, coinvolgerà quattro librerie: “Il Papiro”, “Voltapagina”, “La giostra” e “L’angolo delle storie”. Per evitare assembramenti, infine, è stato redatto un calendario distribuito su tre giorni (da domani, sabato 19, a lunedì 21). Ovviamente, per coloro che fossero impossibilitati a ritirarli in queste date, i libri resteranno a disposizione delle librerie anche nei giorni successivi.

Il calendario della distribuzione dei libri: Gli alunni delle prime classi delle Primarie potranno ritirare il dono sabato 19 presso la libreria “Il Papiro” (in via Aversa n. 69-11); gli alunni delle seconde, infine, domenica 20 dicembre (sempre “Il Papiro”). La libreria “La Giostra” (in via Roma n.42) consegnerà i testi destinati ai bambini di terza elementare (sabato 19), quarta elementare (domenica 20) e quinta elementare (lunedì 21). La libreria “Voltapagina” (in via Roma n.52) si dedicherà ai libri per gli alunni delle Medie: prima classe (sabato 19), seconda classe (domenica 20) e terza classe (lunedì 21). Per i più piccoli dell’Infanzia, infine, ci penserà la libreria “L’angolo delle storie”, che consegnerà i libri/doni nel cortile del Palazzo Comunale di Atripalda domenica 20 dicembre dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 18:00.

Il vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione Anna Nazzaro

«Abbiamo voluto omaggiare ogni studente con un libro dono perché hanno rispettato tutte le regole – ci ha illustrato la Nazzaro – e soprattutto perché durante questo anno hanno dovuto sostenere molti sacrifici, come rinunciare alla propria libertà e alla possibilità di stare insieme agli amici. È un piccolo gesto, ma ci è sembrato quello più giusto per augurare sia a loro che alle proprie famiglie un Natale di speranza e solidarietà». «Abbiamo scelto un libro perché leggere è fondamentale nella vita di ogni essere umano – ha aggiunto la Nazzaro – e poi attraverso questa iniziativa abbiamo cercato di dare un sostegno alle librerie della nostra città che con coraggio e passione portano avanti un’attività molto preziosa per la nostra comunità».

 



0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments