Un anno senza Gianni Iannaccone


La Confraternita ha commissionato un’inscrizione per ricordare il priore

Oggi è il giorno del ricordo per la comunità atripaldese. È passato già un anno dalla morte prematura di Giovanni Iannaccone, architetto e Priore della Confraternita di Santa Monica.

Uomo umile, onesto ed operoso, ha contribuito in prima persona al restauro della chiesa di San Nicola da Tolentino e nel corso degli anni si è fatto promotore di eventi culturali e religiosi (come la promozione della rinascita dell’Associazione ”Santa Rita”)  tenutisi nel luogo da lui stesso ricostruito nonché di opere caritatevoli quali la raccolta alimentare per i più bisognosi. Tutte occasioni in cui ha dato esempio di grandi doti umane e cristiane che lo hanno reso una persona talmente stimata da voler essere ricordata.

Infatti, proprio nel mese di giugno, durante una riunione della Confraternita, è nata l’idea di realizzare un’iscrizione in suo onore. L’opera è stata ultimata domenica dai confratelli Vittorio e Pellegrino Repole: la scritta, ideata dall’architetto Bianca Bruschi e consistente nel nome e cognome dell’ex priore scomparso, è stata realizzata in tufo onde evitare che la pioggia possa rovinarla. La collocazione prescelta è proprio la facciata anteriore dell’edificio, in prossimità delle campane, di modo che chiunque accede al luogo di culto possa vederla.

Inoltre in questi giorni i suoi confratelli hanno voluto ricordarlo ridando vita alla pagina Facebook del pio sodalizio e il primo post è stato proprio per ricordare “il nostro amato Priore Giovanni ad un anno dalla scomparsa. Ci manca molto, ma continua a guardarci e consigliarci con la sua presenza nei nostri cuori e nelle nostre menti. Lo ringraziamo per tutto quello che ci ha donato, per tutto quello che ci ha insegnato, per tutto quello che ha reso possibile. Ecco, riusciamo persino a scorgere il suo sorriso di incoraggiamento e di conforto. Grazie, Gianni”.

Stasera alle ore 18.00, sempre nella chiesa di San Nicola da Tolentino vi sarà una Messa in suffragio presieduta da don Ranieri Picone cui parteciperanno i confratelli guidati dal nuovo Priore Gabriele Rescigno.

Sara Luciano

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code