Silvano Casillo dopo cinque anni di onorato servizio non rivestirà i panni di “Nonno vigile”


Il Comune cerca nuovi volontari da coinvolgere nel progetto di utilità sociale

Lo “storico” Nonno vigile Silvano Casillo (71 anni) accanto al Vice Comandante della Polizia Municipale Sabino Picone (64 anni)

Dopo cinque anni di onorato servizio, il “Nonno vigile” Silvano Casillo, 71 anni, ha fatto già sapere che non parteciperà al progetto di utilità sociale “Nonni vigili”, che prevede lo svolgimento, a titolo di volontariato, del servizio di vigilanza all’entrata e all’uscita degli alunni dalle scuole cittadine. Una brutta notizia per gli alunni ed i genitori visto che Casillo – costretto alla rinuncia per motivi di salute – ha svolto al meglio il proprio incarico, garantendo quotidianamente l’incolumità e la serenità a tutti gli attori del mondo scolastico cittadino.

Il Comune, intanto, nella giornata di oggi ha pubblicato l’avviso pubblico per coinvolgere nuovi volontari nel progetto: le domande per partecipare dovranno essere compilate ed inoltrate al Comune entro le ore 12:00 del 14 settembre. Questi i requisiti da rispettare: residenza ad Atripalda; età compresa tra i 50 e i 75 anni; essere disoccupato o titolare di trattamento pensionistico o percettore di prestazioni integrative del salario o con sostegno al reddito, cassa integrati e lavoratori in mobilità; idoneità all’espletamento del servizio, da documentare con certificazione medica rilasciata dal medico di base; godimento dei diritti civili e politici; assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso.

Infine è specificato che il volontario non percepirà alcuno stipendio ma potrà richiedere un rimborso spese per il servizio svolto, qualora questo sia stato previsto dall’Ente, che negli anni scorsi ammontava a 500 euro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code