Parco delle Acacie chiuso, oggi incontro tra l’Amministrazione ed i rappresentanti degli ambulanti


Innocenti (Confesercenti): “Vogliamo rassicurazioni sul futuro, occorre evitare ulteriori disagi”

La chiusura del Parco ha causato un diffuso malcontento tra gli ambulanti, che già mal digerirono l’annullamento della fiera lo scorso 25 aprile, quando in città si svolse la gara podistica. A dare notizia dell’umore degli ambulanti, Peppino Innocenti, portavoce di Confesercenti: «Non siamo affatto soddisfatti di come sia stata gestita la vicenda. All’avvio dei lavori, infatti, tutti noi eravamo stati assicurati dal Comune che le attività del mercato non avrebbero subito alcuna modifica. Ed invece non è andata così».

Se infatti lo scorso 23 maggio i lavori furono sospesi per permettere il regolare svolgimento della fiera, nelle prossime settimane, a causa del meteo, non andrà così: «Con questo non voglio attribuire le colpe di questa sospensione all’Amministrazione. Purtroppo le attuali condizioni climatiche non dipendono da nessuno. Allo stesso tempo, però, capisco la delusione mia e degli altri ambulanti che vivono di questo lavoro che, negli ultimi anni, ha subito diverse flessioni. E’ innegabile, infatti, che il mercato cittadino non viva certamente un periodo favorevole. Auspico, quindi, che il tutto volgerà per il meglio, comprese le operazioni di accorpamento delle bancarelle».

Nel frattempo, però, le sigle sindacali Confesercenti e Associazione Imprenditori Irpini hanno chiesto ed ottenuto un incontro con l’Amministrazione per discutere su come eventualmente modificare la programmazione dei lavori per evitare ulteriori disagi e, quindi, permettere lo svolgimento della fiera già giovedì 6 giugno. Durante la riunione- convocata per oggi pomeriggio alle ore 17:00 presso il Parco delle Acacie- le sigle sindacali chiederanno, in vista dell’accorpamento delle bancarelle all’interno del parco, anche aggiornamenti sulla formulazione della nuova graduatoria degli ambulanti, che dovrebbe essere approvata nella prossima seduta di Consiglio Comunale. Una data certa ancora non è stata fissata, ma probabilmente il Parlamentino verrà convocato entro metà giugno.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code