Messa di Santa Rita a porte chiuse. Don Ranieri: «Non possiamo rischiare assembramenti»


Lettera aperta del parroco: «La chiesa di San Nicola non permette di ospitare celebrazioni con il popolo». Diretta facebook alle 18:30

(foto di Sabino Battista)

Carissimi,

a causa della pandemia che ha attraversato il nostro paese in questi mesi, pur trovandoci ora in una fase di graduale ripresa, non potremo purtroppo quest’anno celebrare insieme la festa religiosa in onore di Santa Rita con la relativa processione e la benedizione delle rose, alla presenza dei tanti devoti.

È necessario, infatti, continuare ad avere uno spirito di responsabilità e di prudenza, rispettando le regole che ci sono state date per la nostra salute e quella degli altri, indossando la mascherina ed evitando gli assembramenti in qualsiasi luogo, rispettando la distanza di sicurezza. Anche se dal 18 maggio sono gradualmente riprese, ma con modalità del tutto nuove, le celebrazioni con il popolo, secondo il protocollo di sicurezza sottoscritto il 7 maggio, la Chiesa di San Nicola, dov’è custodita l’immagine della Santa, non permette una capienza tale da ospitare il popolo per le celebrazioni della festa, né possiamo in questo momento rischiare assembramenti o iniziative fuori controllo.

Per questo, domani, venerdì 22 maggio 2020, alle ore 18:30, sarà celebrata, nella Chiesa di San Nicola, la S. Messa, con al termine la supplica alla Santa, a porte chiuse, con la sola presenza del celebrante, dell’organista, degli operatori della comunicazione e, come rappresentanza, i soli membri del consiglio della Confraternita di S. Monica e del Consiglio dell’associazione dei devoti di S. Rita.

La celebrazione sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook di “Impresa diretta”, condivisa sulla pagina del “Il Sabato” (dove verrà ritrasmessa in differita alle ore 20:00) e chi vorrà potrà unirsi a noi in spirito di preghiera e affidamento.

Continuiamo a chiedere al Signore, per intercessione di S. Rita, donna forte e paziente nelle tribolazioni, di essere liberati da ogni male e di custodire nei nostri cuori sentimenti di amore, di speranza e di pace, nell’amicizia fraterna e nella comune responsabilità.

Il PARROCO don Ranieri Picone

Il PRIORE Gabriele Rescigno e la CONFRATERNITA di S. Monica

L’ASSOCIAZIONE dei devoti di S.Rita



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code