Lieve scossa e alla “Masi” fu anticipata l’uscita. La dirigente rimuove il responsabile e si scusa


Lo sciame sismico del 25 novembre scorso, avvertito anche ad Atripalda, ha fatto sì che la campanella della media suonasse prima. Il comunicato della preside

Con riferimento a quanto segnalatomi nella seduta del Consiglio d’Istituto del 29/11/2019, consistente nella rilevazione di uscita impropriamente anticipata degli alunni del plesso Masi il giorno 25/11 u.s , in esito alla lieve scossa sismica, ho svolto le dovute indagini presso il personale in servizio nel plesso acquisendo che effettivamente la campanella del termine lezioni è stata suonata con un anticipo imprecisato, che varia dai 4 ai 15 minuti, contrariamente a quanto da me comunicato al docente collaboratore che mi aveva chiesto il comportamento da tenere a riguardo, alle ore 12.45 dello stesso giorno.

Non si è trattato di evacuazione in quanto la scossa di lieve entità non ha richiesto l’adozione delle procedure di sicurezza in uso in caso di rischio sismico (utilizzo di scala antincendio e accesso ai punti di raccolta).

In ogni caso anche per l’anticipo di un solo minuto, la scuola è colpevole di mancato rispetto delle norme di vigilanza dei minori e questo costituisce un ambito di pericolo che non potrà e non dovrà mai più verificarsi.

Pertanto, comunico che ho provveduto a rimuovere dall’incarico il responsabile di tale azione e al contempo porgo ai genitori le mie più sentite scuse per quanto accaduto.

Amalia Carbone



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code