L’apertura della primaria “Mazzetti” è a rischio? La risposta dal dibattito pubblico di domani


Ancora incerto il destino del plesso scolastico di via Manfredi, dove durante il periodo estivo sembra non sia stato effettuato alcun intervento strutturale. Prevista grande partecipazione al confronto in programma nella chiesa di San Nicola

Manca poco più di una settimana all’inizio del nuovo anno scolastico e, forse ancora più che in passato, si avverte l’esigenza della massima chiarezza possibile sulla sicurezza sismica dei plessi cittadini.

Le continue scosse, le preoccupazioni, le verifiche, le certificazioni, le competenze, la recente sentenza di Grosseto, il fine-vita del cemento armato contribuiscono a rendere poco serene le famiglie degli alunni che si accingono a varcare il cancello d’ingresso di scuole che non sono state costruite con criteri antisismici, nel caso di Atripalda la “Mazzetti” di via Manfredi, la “Masi” di via Pianodardine e la “Adamo” di via San Giacomo, per le quali esistono progetti dichiarati dalla Regione finanziabili, ma che ufficialmente e concretamente ancora non lo sono.

E’ di qualche giorno fa la notizia di una riunione urgente e straordinaria fra i rappresentanti dell’amministrazione scolastica e dell’amministrazione comunale per discutere ed eventualmente assumere decisioni per aumentare il livello di sicurezza dei plessi, ma da quanto è dato sapere nulla è cambiato rispetto al passato. Così come sembra che stamane il sindaco Spagnuolo, appena rientrato dalle ferie, la prima persona che ha voluto incontrare è stata proprio la dirigente scolastica Melchionne.

E allora il dibattito pubblico in programma domani, martedì 4 settembre, alle ore 18:30, nella chiesa di San Nicola da Tolentino, arriva proprio al momento giusto per fare chiarezza su tante questioni ed avere risposte adeguate e magari anche sapere se mercoledì prossimo, 12 settembre, la “Mazzetti” sarà riaperta oppure no.

Il confronto a più voci, organizzato dalla Pro Loco e dal settimanale “il Sabato”, sarà moderato dal giornalista Alfonso Parziale, direttore di Atripaldanews e corrispondente de “il Mattino” di Avellino, e vedrà la presenza della dirigente dell’Istituto comprensivo statale “De Amicis – Masi” Rita Melchionne, del presidente del Consiglio d’Istituto Vincenzo Biondo, del sindaco di Atripalda Giuseppe Spagnuolo (o un suo delegato) e del capogruppo consiliare di “Noi Atripalda” Paolo Spagnuolo (o un suo delegato).

Dopo un primo giro di interventi dei relatori, i microfoni saranno aperti a quanti vorranno dare un contributo alla discussione attraverso commenti e domande.

L’occasione sarà utile per affrontare anche altri aspetti che riguardano la scuola come l’organizzazione, i servizi, l’offerta formativa, l’orario e tutto quanto possa interessare la quotidianità di oltre mille famiglie atripaldesi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code