Progettazione definitiva della scuola “Mazzetti”, il Comune ottiene un’erogazione di 260mila euro


Il consigliere delegato ai lavori pubblici, Antonacci: «La richiesta iniziale è stata interamente riconosciuta ed il contributo verrà assegnato entro il 15 novembre 2018»

(foto Antonio Cucciniello)

L’Amministrazione Comunale di Atripalda, attraverso l’attività amministrativa portata avanti del delegato ai LL.PP. Salvatore Antonacci, raggiunge un altro importante risultato.

Il Ministero dell’Interno attraverso il Dipartimento Finanza Locale pubblicava il DECRETO DEL 27 APRILE 2018 (G.U. n. 104 del 07/05/2018) con oggetto: “Richiesta di contributo a copertura delle spese di progettazione definitiva ed esecutiva di opere pubbliche e di messa in sicurezza di edifici e territorio”;

A seguito del successivo comunicato del dipartimento finanza Locale 11/05/2018 con cui il Ministero informava gli Enti interessati delle modalità con cui si sarebbe tenuta la selezione, l’Amministrazione Comunale di Atripalda guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo con delibera della Giunta comunale di Atripalda n. 105 del 11/06/2018, previa verifica della sussistenza delle condizioni di partecipazione con il supporto degli uffici, decideva di aderire al bando, demandando al settore lavori pubblici l’adozione degli atti consequenziali per la richiesta di finanziamento per la progettazione definitiva ed esecutiva della scuola elementare Mazzetti di via Manfredi.

Infatti con determina n. 27 del 12/06/2018 veniva approvata la relazione di stima della prestazione tecnico-professionale redatta dall’ufficio e successivamente, nel termine stabilito del 15/06/2018, veniva inoltrata richiesta di contributo straordinario al competente Ministero.

Con decreto del Ministero dell’Interno del 19 ottobre 2018 vengono pubblicate le graduatorie degli enti ammessi e degli enti esclusi.

Il Comune di Atripalda si è classificato al 262esimo posto in graduatoria a fronte di 265 Enti sull’intero territorio nazionale che hanno raggiunto una posizione utile per l’immediato finanziamento.

La richiesta iniziale pari ad euro 260 mila è stata interamente riconosciuta e così come recita all’art. 4 il succitato decreto del 19/10/2018 le modalità di trasferimento del contributo verrà assegnato all’ente Comune entro il 15 novembre 2018, al fine di garantire la corretta imputazione dell’entrata del contributo.

La celerità delle modalità del trasferimento del contributo nelle casse comunali permetterà inoltre all’Amministrazione comunale di poter ottemperare, all’art.3 del Decreto, che prevede che ciascun Comune beneficiario del contributo è tenuto ad affidare la progettazione entro tre mesi decorrenti dalla data di emanazione dello stesso.

Salvatore Antonacci



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code