I residenti di via Appia organizzano una partita di calcetto “fantasma” sul campetto senza porte


Una manifestazione provocatoria ed originale contro l’abbandono ed il degrado dei luoghi pubblici rivolti ai più piccoli

L’iniziativa è stata promossa da alcuni genitori

Prevista per venerdì pomeriggio, alle ore 16:30, presso il campetto del quartiere Appia, una manifestazione di protesta a dir poco originale organizzata dai residenti: una partita di calcio “dove solo l’immaginazione ci saprà dire se è goal”, come recita la locandina. Un’iniziativa promossa da alcuni genitori, fra i quali Luigi Romanello, a causa dello smantellamento ad opera di alcuni tecnici del Comune delle porte da calcio presenti all’interno del campetto del quartiere, avvenuta ormai un mese fa, con la promessa ai bambini presenti quel giorno che sarebbero tornati con porte “nuove e più belle” e per svolgere la manutenzione alla recinzione esterna del campo, da anni arrugginita e pericolosa.

Il campetto è scarsamente curato

Le condizioni di questo campetto, infatti, come quelle di molte altre strutture pubbliche sportive e non della città, sono impietose e pericolose per i bambini che le frequentavano. Come raccontato da alcuni genitori e ragazzi che “hanno calcato quel campo” da piccoli, in circa vent’anni non è mai stato effettuato nessun intervento di manutenzione, rimanendo in balia del tempo fino ad oggi.

La locandina

In un mondo, come quello in cui viviamo ora, ormai “schiavo” della tecnologia e di forme di intrattenimento elettroniche negare e soprattutto mentire a dei bambini sul loro passatempo preferito è davvero triste, speriamo che questa partita di calcio immaginaria faccia riflettere qualcuno e che regali ai nostri più piccoli concittadini un nuovo posto dove passare i loro pomeriggi.

Nicola Racca



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code