“Flavio vivrà nel cuore degli ultrà”, il coro per l’ultima trasferta di Puleo l’insuper… abile


Nella chiesa madre erano in tanti oggi con gli occhi gonfi ed il viso segnato dal dolore per la prematura scomparsa dello straordinario tifoso biancoverde

Una folla sinceramente commossa ha salutato nel pomeriggio di oggi la salma di Flavio Puleo, 52 anni, venuto a mancare ieri mattina per le complicazioni della grave malattia che lo ha colpito circa due anni fa.

Nella chiesa madre erano in tanti oggi con gli occhi gonfi ed il viso segnato dal dolore per la prematura scomparsa di un uomo che ha speso larga parte della propria vita prodigandosi soprattutto a favore delle persone meno fortunate condividendone la grande passione per l’Avellino Calcio.

Neanche don Fabio Mauriello è riuscito a trattenere le lacrime quando, durante l’omelia, ha parlato di Flavio Puleo, ricordando il momento in cui lo ha conosciuto due anni fa e quando si stringevano in un abbraccio che valeva più di mille parole ogni volta che si incontravano. L’ultima occasione è stata proprio un mese fa in occasione dell’inaugurazione del club “Biancoverdi Insuper… abili” nel mercatino rionale di via Marino Caracciolo intitolato a Carmine Parziale, un grande desiderio di Puleo e di tanti amici per realizzare un punto di incontro della grande comunità dei biancoverdi insuper… abili.

E insieme a don Fabio Mauriello e don Ranieri Picone nella chiesa madre c’era anche il frate francescano Giacinto De Gianni, padre spirituale dell’Avellino Calcio negli anni ’80, che nel 1996 sposò Flavio e Grazia nella chiesa di San Pasquale annessa al convento dei frati minori dove padre Giacinto all’epoca dimorava. Come don Fabio, anche padre Giacinto ha esortato i familiari e gli amici a trovare il conforto necessario a superare il momentaneo distacco nella fede e nella consapevolezza che chi lasciamo sulla terra ritroveremo un giorno nei cieli infiniti. Particolarmente toccante, infine, anche il ricordo del nipote Sabino Iandoli.

Oltre alla famiglia erano presenti amici, tifosi dell’Avellino Calcio, amministratori comunali, giornalisti sportivi e cittadini che hanno avvertito il bisogno di accompagnare la bara foderata di verde di Flavio Puleo nell’ultima… trasferta.

Ciao Flavio!, invece, è stato il saluto che la comunità e tutti suoi amici hanno voluto tributargli con un urlo collettivo al termine della cerimonia funebre. E fuori dalla chiesa ad accogliere la bara uno striscione firmato dalla Curva Sud del “Partenio-Lombardi” con la scrittaAnimo nobile e sensibile per sempre insuper… abile. Ciao Flavio”, un enorme bandierone biancoverde, una batteria di fumogeni ed il coro “Flavio vivrà nel cuore degli ultrà!”, per poi accompagnare con lo sguardo il carro funebre che lentamente si allontanava per il cimitero di Atripalda dove riposerà la salma di Flavio Puleo.

Il settimo è in programma domenica 28 luglio alle ore 10:00.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code