La Provincia finanzierà la riqualificazione del tratto finale del fiume Sabato, l’eliminazione del ponte dell’Alto Calore e l’ampliamento del liceo


Il presidente Biancardi ha assunto una serie di impegni

L’intervento di interramento della condotta dovrebbe costare intorno ai 100mila euro

Questione di giorni e si saprà il nome dell’impresa incaricata di realizzare l’ampliamento del cosiddetto ponte delle Filande in via Pianodardine, al confine fra Atripalda e Avellino, finanziato dalla Provincia per un importo di 1,3 milioni di euro. L’intervento si è reso necessario per risolvere sostanzialmente il problema delle esondazioni del fiume Fenestrelle ogni qual volta si verificano abbondanti precipitazioni piovose. E la scorsa settimana si è svolta nella sala consiliare del Comune una veloce conferenza stampa di presentazione con il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, il sindaco di Atripalda, Giuseppe Spagnuolo, l’assessore comunale, Massimiliano Del Mauro, il consigliere delegato ai lavori pubblici, Salvatore Antonacci, il tecnico della Provincia, ing. Massimiliano Roca, ed il progettista dell’opera, ing. Geminiano Mancusi, professore associato di Scienza delle Costruzioni nell’Università degli Studi di Salerno. In particolare il consigliere Antonacci ha invitato soprattutto i comuni a monte rispetto ad Atripalda a sorvegliare maggiormente il corso d’acqua per capire come mai quando piove a valle si raccoglie una notevole massa di detriti che favorisce l’esondazione del Fenestrelle in corrispondenza del ponte.

La conferenza stampa di presentazione del progetto di ampliamento del ponte delle Filande.

Il presidente Biancardi, da parte sua, ha mostrato una buona predisposizione all’ascolto e all’accoglimento delle esigenze di Atripalda. Il numero uno di palazzo Caracciolo si è anche sbilanciato molto quando ha assicurato che nel bilancio 2019 della Provincia verranno appostati 1,6 milioni di euro per il finanziamento del secondo lotto dei lavori relativi all’alveo del fiume Sabato, in particolare quelli previsti nell’ultimo tratto urbano e che riguardano anche il terrazzamento della sponda in corrispondenza della villa comunale.

Biancardi, poi, ha anche promesso che farà il possibile per finanziare lo spostamento della grande condotta dell’Alto Calore che attraversa il fiume Sabato all’altezza di via Gramsci e che oggettivamente, dopo l’intervento di rinaturalizzazione in corso, poco si inserirebbe nel nuovo contesto.

Il progetto di ampliamento del ponte delle Filande.

Ed, ancora, il presidente, subito dopo la conferenza stampa, sollecitato dal vicesindaco con delega all’istruzione Anna Nazzaro, è stato accompagnato a liceo scientifico “De Caprariis” per rendersi conto personalmente della necessità di un ampliamento del plesso considerata la recente impennata del numero di iscrizioni, ipotesi che Biancardi avrebbe seriamente preso in esame.

Il Liceo “De Caprariis” ha registrato un surplus di iscrizioni

L’occasione della conferenza stampa, però, è stata anche propizia per fare il punto sull’intervento in corso nel tratto urbano dell’alveo del fiume Sabato, finanziato dalla Provincia per un importo di 4,5 milioni di euro. A tal proposito, si è appreso che i lavori sarebbero stati già completati al 40% circa e con ogni probabilità, salvo imprevisti e conservando il ritmo sostenuto finora, entro la fine dell’anno, e comunque prima del termine contrattuale fissato per la Primavera 2019, l’opera sarà terminata, un’opera che molti cittadini vorrebbero, però, già immaginare attraverso la pubblicazione del progetto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code