Il ponte ciclopedonale sul fiume prende forma, ecco il progetto definitivo approvato dalla giunta


La passerella sarà realizzata in acciaio e cemento armato a spese della società che ha costruito il parco Rubicondo

Il progetto, redatto dall’ing. Raffaele Petrosino, è stato modificato rispetto al precedente per meglio armonizzarsi con l’intervento in corso al fiume.

Manca ormai solo il parere antisismico del Genio Civile per il via libera alla realizzazione della passerella ciclopedonale che collegherà via Gramsci con l’altra sponda del fiume Sabato e quindi con via Roma.

Nei giorni scorsi, infatti, la giunta comunale ha approvato il progetto definitivo dell’intervento che costerà circa 73mila euro e che sarà realizzato a spese della ditta L.R. Legno Srl rappresentata da Ugo Felice Antonio Rubicondo così come disciplinato dalla convenzione sottoscritta nel 2013 fra l’Amministrazione guidata dall’allora sindaco Paolo Spagnuolo ed il soggetto attuatore dell’intervento di sostituzione edilizia nell’area ex Siderderivati, oggi Parco Rubicondo.

La passerella sarà larga 1,5 metri per consentire il transito dei pedoni e delle biciclette.

In quella occasione le parti convennero che in cambio del ponticello e del suolo del percorso di collegamento (267 mq.), l’imprenditore avrebbe ottenuto una riduzione degli standard urbanistici da cedere al Comune, ovvero 958 mq. di verde pubblico (valutati circa 73mila euro applicando un costo unitario di € 76,00/mq. stimato dall’Ufficio tecnico comunale) e 266 mq. di parcheggi (compensati dal suolo del percorso di collegamento).

La passerella consentirà un collegamento più agevole fra via Gramsci e via Roma.

In realtà già due anni fa, nel marzo del 2017, dopo l’ok della Provincia si pensò ad un imminente avvio dei lavori, ma è stato necessario attendere altri due anni perché, nel frattempo, è intervenuta una modifica al progetto di riqualificazione dell’alveo del fiume che ha suggerito alla nuova amministrazione targata Giuseppe Spagnuolo di chiedere al privato di rivedere il precedente progetto per meglio armonizzarlo con l’intervento in corso al Sabato e di prevedere che la passerella, fino a quel momento progettata solo per i pedoni, fosse percorribile anche dalle biciclette.

Il ponticello sarà di tipo strallato, cioè con cavi in acciaio e struttura portante in cemento armato.

Il nuovo ponticello, progettato dall’ing. Raffaele Petrosino, non sarà più a travata, ma strallato, cioè con sei cavi laterali in acciaio (stralli) che trasferiscono il peso della passerella, larga 2,5 metri e lunga circa 10 metri, alla torre laterale in cemento armato (antenna) alta circa 6 metri che a sua volta lo trasferisce al suolo.

E con la realizzazione del ponticello, che consentirà un collegamento più agevole fra un lato e l’altro del fiume, non è escluso che possa prendere corpo anche un altro intervento, anch’esso immaginato nel 2011 e già autorizzato nel 2013 e cioè la realizzazione di un’area destinata a verde pubblico attrezzato (cioè con attrezzature pubbliche come campi da gioco, giochi per bambini e così via), usufruibile dai cittadini in orari prestabiliti e raggiungibile esclusivamente attraverso il ponticello sul fiume.

L’intervento costerà circa 73mila euro.

Il punto di via Gramsci dove verrà innestato il ponticello.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code