Domenica delle palme, ultima cena e via crucis: ecco i riti della settimana santa


Pro Loco e comunità parrocchiali hanno organizzato diverse rappresentazioni

Gesù arriva a Gerusalemme con un’asinella

In questi giorni il Cristianesimo si prepara a celebrare gli eventi di fede legati agli ultimi giorni di Cristo. A sancire ufficialmente l’inizio della “Settimana Santa” la “domenica delle palme”, nella quale si celebra l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme. L’appuntamento cittadino è per domani alle ore 10:30 in piazza Vittorio Veneto, dove avverrà la benedizione dei rami di ulivo e la conseguente processione verso la chiesa di Sant’Ippolisto dove le due comunità parrocchiali celebreranno la Santa Messa.

A spiegare i dettagli dell’evento Lello Labate, presidente della Pro Loco: «Il corteo che muoverà verso la chiesa Madre osserverà la stessa organizzazione dell’anno scorso. Per la gioia in particolare modo dei bambini anche quest’anno a fare “compagnia” a Gesù-interpretato da Rino Giovino che ha superato i problemi fisici che l’anno scorso lo costrinsero a rinunciare all’interpretazione del ruolo-ci sarà la simpatica asinella da tutti noi chiamata “Rosinella”. Speriamo soltanto che il tempo sia clemente così da offrire a tutti il massimo dell’organizzazione».

Un momento delle prove

Il corteo, che vedrà Gesù sfilare insieme ai dodici apostoli verso la chiesa di Sant’Ippolisto, attraverserà diverse strade cittadine. Negli ultimi due anni, in particolare modo un anno fa, l’iniziativa è stata estremamente apprezzata dai cittadini. Sempre domenica 14 aprile, alle ore 19:30 presso la chiesa Madre, la grande novità di quest’anno: «Grazie alla collaborazione con le due comunità parrocchiali e alla disponibilità di tanti volontari, quest’anno proporremo alla città la rappresentazione dell’Ultima Cena, uno dei momenti spiritualmente più importante per ogni cristiano».

«La rappresentazione- continua Labate- verrà accompagnata dalle voci di alcuni ragazzi del coro di Sant’Ippolisto. Siamo felici di essere riusciti a riproporre questa rappresentazione che in città mancava da diversi anni. ». Una “domenica delle palme” piuttosto ricca per la città, che si appresta ad affrontare con il giusto animo gli ultimi giorni di Cristo che precedono la Pasqua.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code