Da oggi sante messe con il popolo, ecco orari, modalità e capienza delle due principali chiese


Seppure a numero chiuso, le celebrazioni possono essere svolte a porte aperte: ecco le disposizioni applicate dai due parroci

(Le indicazioni adesive sono state realizzate da Amica Pubblicità)

Da oggi, lunedì 18 maggio, con la santa messa delle ore 8:00 nella chiesa del Carmine (nella foto) la celebrazione avverrà a porte aperte. I fedeli dovranno rispettare le misure previste dal protocollo sottoscritto dal Governo e dalla Cei. Negato l’accesso ai soggetti che presentano sintomi influenzali; ai soggetti che hanno avuto contatti con persone risultate positive al Covid-19; ai soggetti che sono immunodepressi per patologie pregresse.

(Le indicazioni adesive sono state realizzate da Amica Pubblicità)

Le chiese aperte a capienza ridotta: La chiesa di Sant’Ippolisto potrà accogliere massimo 110 fedeli, mentre la chiesa del Carmine ha ridotto la capienza a 42 persone. Durante l’accesso nel fine settimana le persone verranno accompagnate ai banchi dai volontari e dovranno rispettare la distanza di 1,50 m. I primi banchi ad essere occupati saranno quelli dispari (tre persone per ogni banco); successivamente i fedeli occuperanno quelli pari (due persone per ogni banco). In questo modo verrà rispettata la distanza interpersonale di almeno 1 m.

Gli orari delle celebrazioni: Nella chiesa del Carmine, don Ranieri Picone celebrerà la Santa messa dal lunedì al sabato alle ore 8:00. Nella chiesa di Sant’Ippolisto, invece, le messe verranno celebrate da don Fabio Mauriello dal lunedì al venerdì dopo la conclusione del Rosario (che inizia alle 18:30). Tutte le celebrazioni previste il sabato e la domenica verranno officiate nella chiesa madre: il sabato alle 17:00 e alle 19:00, la domenica alle 8:30/10:00/11.30/19:00. Le messe delle 10:00 e delle 11:30 verranno trasmesse anche in diretta facebook.

Volontari: Per garantire l’accesso ai fedeli in massima sicurezza, i due parroci hanno richiesto la collaborazione dei cittadini. Nella riunione svoltasi mercoledì si sono presentati circa 40 volontari che, durante le celebrazioni del sabato e della domenica, accompagneranno i fedeli tra i banchi e garantiranno che tra di essi vi sia almeno un metro di distanza. La prossima riunione per stabilire le disposizioni si terrà giovedì 20.

L’appello alla responsabilità rivolto ieri da don Ranieri Picone.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code