Contagiato anche il marito della donna risultata positiva al coronavirus la scorsa settimana


L’uomo, di 77 anni, è stato sottoposto al tampone cinque giorni fa, ma il responso è arrivato soltanto ora. Il sindaco: Non risultano al momento particolari preoccupazioni in merito alle sue condizioni di salute

Anche il marito 77enne della donna risultata positiva al coronavirus sarebbe a sua volta vittima del contagio.

La conferma è arrivata poco fa dall’Asl anche se il campione processato dovrà essere inviato all’Istituto Superiore di Sanità per il responso definitivo.

A distanza di una settimana dall’ufficialità del primo caso di contagio da coronavirus ad Atripalda, arriva la notizia di un nuovo caso. Una eventualità per certi aspetti non sorprendente, trattandosi di una persona dello stesso nucleo familiare, ma che, a distanza di cinque giorni dal prelievo del tampone, sembrava non dovesse essere più confermata andando ad alimentare le migliori speranze. Ed invece così non è stato.

Secondo alcune interpretazioni, invece, l’uomo sarebbe stato sottoposto a due tamponi, il primo dei quali risultato negativo, poi ripetuto a distanza di due giorni con esito opposto.

Il 77enne la scorsa settimana, infatti, ha cominciato ad avvertire un aumento della temperatura corporea, circostanza che ha fatto scattare il prelievo del tampone. Attualmente l’uomo si troverebbe a casa, monitorato dall’Ufficio prevenzione dell’Asl, mentre fortunatamente restano buone le condizioni della moglie, ricoverata da dieci giorni all’ospedale.

Ecco il testo del comunicato appena diffuso dal sindaco, Giuseppe Spagnuolo:

“Cari concittadini si registra oggi un altro caso di positività, il secondo nel territorio di Atripalda.

Si tratta di un caso collegato al primo, per cui non vi sono nuove e diverse filiere di eventuali contatti pregressi che possano destare particolari preoccupazioni di contagio.

Il soggetto era già in isolamento in un’abitazione cittadina in quanto aveva avuto contatti con il caso risultato positivo.

Non risultano al momento particolari preoccupazioni in merito alle sue condizioni di salute.

Invito la cittadinanza alla calma e al rispetto delle regole. “RESTATE A CASA E INSIEME CE LA FAREMO”

Il sindaco.
Giuseppe Spagnuolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code