Colto da infarto mentre era in auto, salvato dal 118 e dall’unità coronarica del “Moscati”


Apprensione nello spiazzale del parco commerciale “Appia” per le sorti di un 48enne

Momenti di grande concitazione, necessario anche l’intervento del 112

Un uomo di 48 anni, residente a Montoro, ieri mattina ha accusato un infarto mentre viaggiava in auto sul raccordo autostradale in direzione Atripalda insieme alla sorella e ad una parente. Giunte nello spiazzale del parco commerciale “Appia” le due donne hanno chiamato il 118, intervenuto prontamente. I soccorritori hanno steso l’uomo a terra e gli hanno praticato un massaggio cardiaco, utilizzando anche il defibrillatore.

Le condizioni dell’uomo, però, sembravano disperate, ormai cianotico e apparentemente privo di vita. I sanitari del 118 hanno richiesto, perciò, anche l’intervento dell’unità mobile coronarica del “Moscati”, intervenuta poco dopo.

Nel frattempo una folla di curiosi si era radunata intorno ai soccorritori, costringendoli a chiamare i carabinieri per disperdere la folla mentre alcuni volontari si occupavano della viabilità.

Fortunatamente i sanitari del “Moscati” riuscivano a strappare alla morte del 48enne ed a trasportarlo al reparto di cardiologia del “Moscati”, dove le sue condizioni venivano giudicate gravi, ma stabili.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code