“Atripalda nel 1755”, domani la presentazione del libro di Bascetta, Fiore e Loffredo


Alle 18:30 nella chiesa di San Nicola interverrà uno degli autori ed il prof. Baldassarre

bascettaNell’ambito del cartellone degli eventi natalizi “Atripalda Christmas time” organizzato dall’amministrazione comunale con la fattiva collaborazione delle associazioni locali, martedì 15 dicembre, alle 18:30, presso la chiesa di San Nicola da Tolentino vi sarà la presentazione del libro “Atripalda nel 1755. Il borgo antico e la porta di Juso, con i nomi di tutti gli abitanti e i luoghi antichi” scritto da Arturo Bascetta, Marco Fiore e Genny Loffredo.

Il libro parla del catasto onciario introdotto da Carlo III di Borbone nel regno di Napoli nel 1740 con l’obiettivo di riformare il sistema di tassazione della proprietà e dell’industria. Con una nutrita elencazione in ordine alfabetico del nome del capofamiglia, viene riportata una sintesi fedele di ogni singolo nucleo di Atripalda e dove è stato possibile, la trascrizione dei beni di maggiore entità e dell’effettiva tassa da pagare.

bascetta1Prima dell’albero genealogico degli Atripaldesi nel 1755, è stata rispolverata la storia nuda e cruda sulle istituzioni religiose ed in particolare gli autori hanno scritto sulla chiesa di S. Nicola e di S. Ippolisto. Alla presentazione hanno assicurato la loro partecipazione il coautore Arturo Bascetta e il professore Fausto Baldassare.

A fare gli onori di casa il sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo.

(Sabino Ciaramella, portavoce del sindaco)



0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments